I taralli

Cosa sono i taralli

I taralli sono una ricetta facile e gustosa. Poiché i taralli non richiedono uova, è anche una ricetta vegana. I taralli hanno un sapore salato, che può variare molto a seconda della qualità e del tipo degli ingredienti usati.
A prescindere da dove e quando, capita di aver bisogno di qualcosa da sgranocchiare, a merenda o magari insieme a delle bevande.
Come sai l'Italia è un paese dalle mille ricette e sapori in cui, tra una miriade di possibilità tra cui scegliere, non sfigurano di certo i taralli.
L'aspetto è abbastanza semplice, ed è simile a corti grissini arrotolati ad anello. Ma non giudicare un libro dalla copertina! I taralli potrebbero non sembrare abbastanza attraenti, ma vi promettiamo che li amerete.

I taralli sono solo grissini arrotolati?

Anche se nell'aspetto possono sembrarlo, non sono semplicemente dei grissini arrotolati.

Forse sono meno famosi, ma i taralli possono facilmente rivaleggiare con i grissini per bontà e occasioni d'uso.

Taralli: Un classico dai mille usi

I taralli sono probabilmente il più grande classico, insieme ai grissini, immancabili sui tavoli dei buffet.

Taralli: stuzzichini per domare l'appetito durante la giornata, perfetti compagni di vino e bevande durante l'aperitivo e, dulcis in fundo, possono sostituire il pane in una fresca insalata ed essere consumati a fine pasto!

I taralli sono fantastici, e piacciono a tutti perché si possono preparare in tanti modi: tondi o a goccia, piccoli o grandi, salati, speziati e anche dolci. Ce n'è per tutti i gusti e per tutti i gusti! Devi solo scegliere... come se fosse facile! Se vi state chiedendo se esiste una ricetta originale, osiamo dire che non c'è. La nostra è la ricetta più comune per i taralli, che riassume brevemente la bontà di questa preparazione e unisce tutti. I taralli sono abbastanza diffusi in tutta Italia, ma il primato della sua produzione risiede nel sud, precisamente in Puglia con i tarallini e in Campania con lardo e pepe. Ora che vi abbiamo raccontato tutto quello che c'è da sapere sui taralli, non resta che prepararsi e realizzarli con noi!

Una ricetta per i taralli

La ricetta che vi proponiamo è una tra molte. Ovviamente consigliamo di usare ingredienti sani, magari una farina bio e un buon olio extravergine italiano.
Inoltre, la ricetta per i taralli che vi presentiamo è vegana, a differenza di alcuni grissini commerciali che usano lo strutto.

Ecco la nostra ricetta per i taralli, questi sono gli ingredienti:

Preparazione dei taralli

Per preparare i taralli iniziate impastando gli ingredienti in una ciotola, o, se preferite, in una planetaria.

Versate la farina, il sale e l'olio e mescolate brevemente fino ad ottenere un composto sbriciolato.
Aggiungete ora il vino, amalgamate il tutto e trasferite a mano il composto su una spianatoia per una decina di minuti.
Ora viene il momento di dare la forma iniziale: Prendete alcuni pezzetti di pasta e modellateli con la punta delle dita per formare una striscia spessa circa 1cm e lunga circa 12cm.
Quindi unite le punte piegando un'estremità sopra l'altra, in modo da ottenere una sorta di ciambella.
Tenete presente che queste quantità e questa procedura renderanno circa 60 pezzi.

Nel frattempo, fate bollire una pentola d'acqua.
Man mano che li modellate, adagiateli su una teglia con carta da forno. Quando si saranno formati tutti i taralli, immergete pochi pezzi alla volta nell'acqua bollente con l'aiuto di una schiumarola.
Appena salgono a galla, saranno pronti per essere scolati su una teglia foderata con un canovaccio pulito; mentre lo fate continuate a cuocere gli altri.

Come ultimo passaggio, trasferite i pezzi in una leccarda con carta da forno e cuocete in forno statico preriscaldato a 190° C per circa 40 minuti.

E ora, i vostri taralli sono pronti, gustatene a volontà!